Riduci carattereAumenta carattereVersione graficaSolo testo
 
Scopri i nostri corsi!

Orientati

Scopri i nostri corsi!

Obiettivi, insegnamenti, programmi

Course catalogue

Obiettivi, insegnamenti, programmi

Un'università per chi vuole guardare lontano

UNIVAQ

Un'università per chi vuole guardare lontano

Ex studenti dell'Ateneo: associazione e interviste

ALUMNI UNIVAQ

Ex studenti dell'Ateneo: associazione e interviste

Affittasi/Cercasi alloggio

Alloggi per studenti

Affittasi/Cercasi alloggio

Informazioni sui trasporti verso le sedi dell'Ateneo

Trasporti

Informazioni sui trasporti verso le sedi dell'Ateneo

Lavoro e stage per studenti e laureati

Placement

Lavoro e stage per studenti e laureati

Accesso al mondo del lavoro

Almalaurea

Accesso al mondo del lavoro

    Intervista a Pietro Parisse

    Profilo biografico e professionale

    Età: 35 anni

    Corso di laurea: Fisica

    Ex Facoltà di appartenenza: Scienze MM.FF.NN.

     

    Pietro Parisse ha svolto il suo percorso di formazione presso l’Università degli Studi dell’Aquila. Ha conseguito la Laurea specialistica in Fisica nel 2005 presso il Dipartimento di Fisica e, successivamente, ha ottenuto il Dottorato di ricerca approfondendo il tema della crescita e della caratterizzazione di film sottili di molecole organiche per applicazioni nell’elettronica molecolare.

    Dal 2008 vive a Trieste dove ha svolto attività come postdoc presso l’Elettra-Sincrotone Trieste S.C.p.A. e poi come “Giovane ricercatore” nell’unità Elettra-ST del Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali.

    I suoi interessi si sono spostati nel tempo verso l’autoassemblaggio di molecole biologiche su superfici per lo studio di reazioni enzimatiche e della struttura e della funzionalità di biomolecole (DNA, RNA e proteine) e nanovescicole (esosomi) per mezzo di microscopia a forza atomica, con il duplice obiettivo di delucidare il loro ruolo nei processi cellulari connessi al cancro e di sviluppare nuove strategie per la rilevazione e scoperta di biomarcatori innovativi.